Eventi di contorno al Festival del Formaggio

13-15 marzo 2020 ore 10-19

Laboratori del Gusto 2020

Durante tutti e tre i giorni viene offerto un programma di degustazione vario e di ottima qualità unico nel suo genere: i laboratori del gusto.

Relatori specializzati di tutta Europa - Dominik Flammer, Ursula Heinzelmann, Armando Gambera, Marcella De Vita, Valentina Bergamin e Andrea Bovo - guidano per un’ora circa i visitatori attraverso l’interessante mondo del formaggio.

Traduzione simultanea.
Durata: 45 min. ca.

  • Venerdí 13/03/2020, ore 15.00

    L’AFFASCINANTE STORIA DEL FORMAGGIO SVIZZERO

    Dominik Flammer

    L’AFFASCINANTE STORIA DEL FORMAGGIO SVIZZERO

    Quando si dice Svizzera, si pensa ai formaggi. Nel 16 secolo i pastori Bergamaschi trasmisero le loro antiche conoscenze sulla coagulazione del latte ai casari svizzeri. Questi impararono rapidamente e affinarono le loro tecniche e ricette durante la guerra dei 30 anni. Come ogni paese povero da secoli, la Svizzera ebbe tra il 1700 e il 1900 una grande emigrazione di casari e agricoltori in tutto il mondo. Molti tornarono e riportarono in patria la loro esperienza. Dominik Flammer, scrittore che ha presentato la storia del formaggio Svizzero nel suo libro “Schweizer Käse”, ci racconta di questo scambio attraverso le frontiere, e ci porta formaggi Svizzeri praticamente sconosciuti, dai più diversi cantoni.

    Con: Dominik Flammer

    Venerdí 13/03/2020, ore 15.00
    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Venerdí 13/03/2020, ore 17.00

    Il MIO NORD E’ IL TUO SUD - FORMAGGI E VINI ROSSI DAL NORD DELLE ALPI...

    Ursula Heinzelmann

    Il MIO NORD E’ IL TUO SUD - FORMAGGI E VINI ROSSI DAL NORD DELLE ALPI AL SUD DELLA DANIMARCA

    Lasciatevi sedurre dal Nord! Formaggi dal nord della Germania a sud della Danimarca abbinati a un vino sconosciuto in Italia, il Lemberger, prodotto nel sud della Germania, il nord delle Alpi. Viticultori come Rainer Schnaitmann, Jochen Beuerer e Moritz Handle producono vini molto interessanti. Formaggi dai Masi della Schleswig-Holstein, dove dai pionieristici giorni dei primi anni novanta del secolo scorso al maso Backensholz sono stati fatti molti progressi e tanti nuovi eccellenti prodotti. La prova ne è stata il successo ottenuto nel Maggio 2019 alla prima edizione di “De Kees” ad Amburgo.

    Con: Ursula Heinzelmann

    Venerdí 13/03/2020, ore 17.00

    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Sabato 14/03/2020, ore 10.30

    CON TUTTI I SENSI

    Ursula Heinzelmann

    CON TUTTI I SENSI

    Spätburgunder (pinot nero) della Renania, da sottile a opulento, in abbinamento a formaggi biodinamici, dalla pasta morbida fino alla pasta dura. La Renania, fabbrica dei migliori vini tedeschi contemporanei, è conosciuta più che altro per i suoi Riesling, ma anche i suoi Spätburgunder offrono una complessità organolettica sorprendente, sempre pervasi da note seducenti e sensuali. I nostri sensi saranno ugualmente stimolati dai formaggi dei masi Dottenfelder, Lehnmèhle e Marienhöhe, tutti esclusivamente biodinamici.

    Con: Ursula Heinzelmann

    Sabato 14/03/2020, ore 10.30

    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Sabato 14/03/2020, ore 13.00

    PECORINI DELLE ALPI

    Dominik Flammer

    PECORINI DELLE ALPI

    Gli svizzeri chiamano malghe da pecore, quei luoghi da secoli riservati al pascolo degli ovini. Specialmente nel cantone dei Grigioni e nella Svizzera centrale questo avviene ancora, e negli alpeggi il latte delle pecore viene lavorato oggi secondo gli antichi saperi e tradizioni.
    Dal “ Camenbrebis” (una specie di Camembert fatto di latte di pecora), attraverso il «Schäfler», una pasta dura, fino al «Blauen Schaf», un erborinato, abbiamo esempio della bravura di alcuni veri Artisti Casari , capaci di estrarre dal ricco e speziato latte di pecora formaggi che dimostrano la varietà di sapori e aromi che si possono ottenere dal latte ovino di alta montagna.

    Con: Dominik Flammer

    Sabato 14/03/2020, ore 13.00
    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Sabato 14/03/2020, ore 15.00

    CASTELMAGNO MEETS BAROLO

    Armando Gambera

    CASTELMAGNO MEETS BAROLO

    Castelmagno e Barolo, due campioni dell’eccellenza gastronomica, formano una coppia veramente superlativa. L’introvabile Castelmagno d’Alpeggio, etichetta verde, prodotto solo d’estate da vacche di razza piemontese è quello dei Des Martin, fatto sull’Alpe di Valliera in Valle Grana nella Provincia di Cuneo e stagionato in loco a 1500 metri per creare questo singolare prodotto. Lo assaggiamo in diverse stagionature abbinato al famoso Barolo di La Morra.

    Con: Armando Gambera

    Sabato 14/03/2020, ore 15.00
    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Sabato 14/03/2020, ore 17.00

    VIAGGIO AL CENTRO DELLA FRANCIA: AUVERGNE, "VULCANICA" TERRA DI...

    Marcella De Vita

    VIAGGIO AL CENTRO DELLA FRANCIA: AUVERGNE, "VULCANICA" TERRA DI FORMAGGI

    Faremo un viaggio in Francia, nella bellissima regione dell’ Auvergne, terra di formaggi e golosità! L’Auvergne è una regione verde nel cuore della Francia, nota per lo straordinario massiccio vulcanico, le stazioni termali e le sorgenti, ma anche per il suo ricco patrimonio caseario (praticamente un quarto dell’intera produzione francese Doc) che comprende i formaggi conosciuti come Cantal, St. Nectaire, Bleu d’Auvergne, Fourme d’Ambert e Salers, ma anche qualche sconosciuto che andremo ad assaggiare e scoprire insieme in questo percorso di degustazione

    Con: Marcella De Vita

    Sabato 14/03/2020, ore 17.00
    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Domenica 15/03/2020, ore 11.00

    GIRO D'ITALIA IN CINQUE TAPPE

    Valentina Bergamin

    GIRO D'ITALIA IN CINQUE TAPPE

    Il migliore, anzi la migliore assaggiatrice di formaggi d’Italia del concorso ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi) selezionerà per noi alcuni formaggi rappresentativi delle provincie e delle regioni d´Italia. Fatevi sorprendere da questa selezione che spiccherà per cultura, storia e rappresentatività, senza tralasciare sapore ed emozione sensoriale. Un inedito "Giro d'Italia" con una guida eccezionale. Una gran fondo del sapore.

    Con: Valentina Bergamin

    Domenica 15/03/2020, ore 11.00
    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Domenica 15/03/2020, ore 13.00

    PIEMONTE DAI 1000 AI 2800 mslm

    Armando Gambera

    PIEMONTE DAI 1000 AI 2800 mslm

    Assaggiamo cinque formaggi delle Alpi piemontesi. Il Nostrale d’Alpe prodotto a 1000 m.s.l.m., il Castelmagno che Roberta Colombero ha prodotto nell’estate 2019 sull’Alpe Valanghe, 2100 metri di quota a Marmora nell’alta valle Macra (CN), solo con latte vaccino da razza piemontese. Prodotti singolari (ancora) introvabili fuori dal Piemonte. Poi la Sola di pecora e capra in diverse stagionature, prodotta dalle sapienti mani di Maddalena De Giorgi sull’Alpe Vagliotta, 2000 metri circa a Valdieri in Valle Gesso (CN), per terminare con il notissimo Bettelmatt dagli alpeggi più alto della Val d’Ossola, a 2800 metri di quota.

    Con: Armando Gambera

    Domenica 15/03/2020, ore 13.00
    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare
  • Domenica 15/03/2020, ore 15.00

    MANI DI FATA – LATTE DI CAPRA

    Andrea Bovo

    MANI DI FATA – LATTE DI CAPRA

    Il latte di capra, bianco come la neve, possiede mille sfaccettature. Questo animale straordinario ci dona un latte veramente straordinario, dal quale donne ancora più straordinarie producono i formaggi che assaggeremo. Con o senza caglio animale, dal Sudtirolo o dal resto del mondo. Per esempio l’etiope Agitu oppure la sudtirolese Marlen che ha creato un Graukäse di capra. Una degustazione che ci dimostrerà quanto è importante il lavoro femminile in agricoltura. E per tutti quelli che dicono “a me non piace il formaggio di capra” un´occasione per ricredersi. In abbinamento due vini (tra cui un rarissimo Albana passito) dell´azienda Vinicola Diavoletto.

    Con: Andrea Bovo

    Domenica 15/03/2020, ore 15.00
    Contributo spese: 15,00 €
    Soci Slow Food e ONAF: 10,00 €

    Partecipare